Ignora collegamenti di navigazione

Incessante l’azione dello SNADIR per gli insegnanti di religione
Una delegazione dello Snadir incontra il Sottosegretario all’Istruzione On. De Filippo


Si è svolto nel pomeriggio di oggi (mercoledì 15 febbraio 2017), presso gli uffici del MIUR, un incontro ufficiale tra una delegazione dello Snadir guidata dal segretario nazionale Orazio Ruscica, il Sottosegretario all'Istruzione On. Vito De Filippo e il dott. Giuseppe Zambito, componente della Segreteria del Ministro Fedeli. Le parti hanno affrontato alcune questioni che riguardano gli insegnanti di religione, in particolare la nuova tornata assunzionale di questi ultimi.

Il Prof. Ruscica ha fatto presente che i docenti di religione cattolica risultano tra le categorie di insegnanti escluse dal piano di stabilizzazione straordinaria voluto dalla legge 107/2015 e che, attualmente, la prima e unica procedura concorsuale di categoria risale al 2004. In particolare, è stata portata all’attenzione del sottosegretario la necessità di inserire l’insegnamento della religione nell’organico dell’autonomia, in quanto come stabilito dalla legge 121/1985 tale insegnamento è impartito nel "quadro delle finalità della scuola" ed è "compreso tra gli altri insegnamenti del piano didattico, con pari dignità culturale".

Il Prof. Orazio Ruscica ha poi sottoposto all’attenzione dell’On. De Filippo tre richieste fortemente desiderate da tutta la categoria dei docenti di religione:

a) procedere alla stabilizzazione degli incaricati annuali di religione che hanno 36 mesi di servizio, attraverso una procedura concorsuale semplificata;

b) autorizzare lo scorrimento della graduatoria di merito dell’unico concorso per l’immissione in ruolo degli Idr, assicurando ai docenti, presenti nella graduatoria del 2004, la possibilità di essere immessi in ruolo nelle Regioni e nelle Diocesi di appartenenza;

c) bandire con urgenza un nuovo concorso che valorizzi i titoli culturali, comprensivi dell’abilitazione del 2004, e il servizio prestato.

Il Sottosegretario ha mostrato particolare attenzione alle problematiche esposte. Infine, ha espresso alla nostra delegazione la volontà di affrontare le istanze da noi presentate, con l’intenzione di istituire al più presto un tavolo di lavoro che affronti la procedura assunzionale dei docenti di religione e altre questioni aperte dalla legge 107/2015.

Il dott. Giuseppe Zambito da parte sua ha preso l’impegno di seguire l’iter procedurale circa le richieste degli insegnanti di religione cattolica.

In conclusione, lo Snadir si augura, con questo incontro, di aver resa ulteriormente esplicita la propria proposta, che mira all’immissione in ruolo sulle cattedre attualmente vacanti e disponibili e propone un piano assunzionale (anche diversificato) che tenga conto delle legittime aspirazioni ad una definitiva stabilizzazione lavorativa, anche in considerazione dell’idoneità nel precedente concorso e degli anni di servizio maturati.

 

 

 

Professione i.r. - 15 marzo 2017, h. 20.00